Blog

Articoli di divulgazione sessuologica

Perdita del desiderio sessuale

Perdita del desiderio sessuale

Molte storie partono con grande sessualità…

…una sessualità che se non viene aiutata può addormentarsi

All’inizio di una storia d’amore i due innamorati manifestano in mille modi la gioia di ciò che stanno vivendo. C’è spesso una grande disponibilità ad andare verso l’altro, c’è una costante voglia di stare sempre insieme, c’è l’impazienza dell’incontro, la tendenza a volte, a “perdersi” nel pensare al proprio amante. In quel momento si vive costantemente una vita piena d’emozioni. Tra le diverse manifestazioni di contentezza che si hanno nelle stare con l’altro, sicuramente il desiderio sessuale è qualcosa che , a volte, può essere travolgente. Ma non tutte le storie sono uguali. In diverse situazioni, anche nella fase iniziale, può capitare che il desiderio sessuale, sia molto controllato. Ma in quei casi, dove ci si lascia “prendere”dalla passione, la sessualità può raggiungere la sua massima espressione.

La mente comincia a viaggiare. Dopo qualche mese dal primo bacio, se il sentimento non è cambiato ma, anzì, è cresciuto sempre di più, è possibile che comincino ad apparire pensieri di convivenza, pensieri di matrimonio, sogni di una vita da passare insieme “finchè morte non ci separi”.

Sono molte le storie che incominciano con questa strada e proseguono nell’ idea di creare una famiglia. Storie di grande desiderio sessuale, di grande passione, dove entrambi i partner “credono “ di aver trovato il compagno/a della vita.

Molto probabilmente, quando si crede in ciò che si percepisce, la via può essere quella giusta. Se inizialmente si crede nell’amore verso la persona che ci ha “catturato”, potrebbe essere importante continuare ad avere fiducia verso ciò in cui si credeva.

Con il tempo, all’interno della coppia, molte cose cambiano e i membri stessi lasciano che le cose cambino. Quando uno o entrambi, cominciano a percepire che la situazione non è più com’era precedentemente, i partner dovrebbero subito domandarsi se ciò stà accadendo perché il rapporto stà evolvendo o stà morendo.

Un calo del desiderio sessuale all’interno della coppia è qualcosa che può anche accadere. Un rapporto sessuale può evolversi in qualcosa di qualitativamente migliore e quindi con la necessità di rapporti frequenti  oppure può morire lentamente con una riduzione dei rapporti sessuali dovuti anche al non “credere” più nel rapporto stesso.

L’entusiasmo pian piano viene a mancare per diversi motivi. Conflitti non risolti possono sicuramente far “chiudere” in se stessi gli amanti. Ma anche situazioni di stallo o di routine possono addormentare il desiderio di una coppia. In tutti questi casi, se si crede ancora nel rapporto potrebbe essere necessario un intervento di un professionista per risollevare la coppia dal torpore che sta vivendo.

Il desiderio sessuale è molto legato al credere nella risoluzione dei conflitti o alla risoluzione della stagnazione. In diverse coppia, tuttavia, quando le differenze sono troppo evidenti o quando la conflittualità ha raggiunto livelli estremi, il desiderio sessuale muore con la coppia.

Desiderare quell’uomo o quella donna, ancora una volta, è frutto di una credenza che porta i partner a volersi ancora “abbandonare” all’altro.

Dott. Giacomo Del Monte, sessuologo e psicologo a Roma